Clarisse Gabus e i suoi 10 anni a Caselle in Pittari

La scrittrice e regista francese Clarisse Gabus ci racconta i suoi 10 anni trascorsi nel piccolo paese cilentano, lei lo definisce il “paese degli Hobbit”.
Caselle in Pittari, Agosto 2013

Clarisse Gabus sta facendo le valige per andare a Roma dove la aspetta una nuova stagione della sua vita. Sta sfogliando le vecchie fotografie scattate nei suoi 10 anni trascorsi a Caselle in Pittari. Immagini che raccontano le persone di questa piccola comunità cilentana che per certi versi “assomiglia al paese degli Hobbit” come dice Clarisse.
Clarisse è una scrittrice e regista di origine francese (tra le sue opere “la notte in bianco” con J.L.Trintignant) che ha vissuto a caselle dieci anni della sua vita. Come racconta nell’intervista video avrebbe dovuto trascorrere solo una notte qui ospitata da un amico durante una su fuga dalla sicilia. Fuga? si, fuga. Clarisse stava scappando perchè aveva rapito suo figlio (vicenda che ha anche ispirato un suo libro) ed era ricercata dalla polizia internazionale.